venerdì 8 gennaio 2016

Le proprietà benefiche del carciofo

http://www.vitamaker.it

Il carciofo che è un grande alimento. Possiede tante proprietà di cui il corpo necessita. Da pochi giorni, siamo usciti dal periodo delle feste natalizie, nel quale, generalmente, si mangia troppo e pesante. Essendo il carciofo leggero, digeribile e depurativo, in particolare per il fegato, in questo momento diventa più importante che mai.
Questa è anche la stagione giusta per trovare il carciofo sui banchi dei negozi, dato che lo si raccoglie tra l’inverno e la primavera. Lo si può utilizzare come contorno oppure per squisite ricette che la cucina italiana ci propone in quantità. Vediamo un po’ di proprietà di questo fantastico vegetale, tipicamente mediterraneo, di cui l’Italia è uno dei maggiori produttori mondiali. Contiene pochissime calorie, tante fibre, sali minerali come calcio, fosforo, magnesio, ferro, potassio e utilissimi antiossidanti come vitamine e flavonoidi. Ottimo, quindi, per sostenere la salute.
Tecnicamente, fa parte della famiglia delle composite e lo si può mangiare sia crudo sia cotto, sia come contorno, sia come ingrediente base per un primo o secondo piatto. Il carciofo è anche utilizzato sotto forma di tisana depurativa e digestiva, a vantaggio del fegato e de sistema digestivo.
Grazie al contenuto di sostanze epatoprotettive e diuretiche, regolarizza i disturbi intestinali e aiuta a eliminare le tossine accumulate, soprattutto nei momenti di assunzione eccessiva di cibo.
La cinarina, una delle principali sosanze che compongono il carciofo, stimola la cistifellea nella produzione della bile, che facilita la digestione dei grassi.
Per utilizzarlo al meglio, lavarlo accuratamente immergendolo in acqua con spicchi di limone, poiché appena tagliato tende a ossidarsi e a scurire a contatto con l’aria.
Proviamolo, quindi, in tutto il suo gusto, nelle numerose preparazioni alimentari a cui si presta, con la consapevolezza di mangiare un alimento benefico.

Nessun commento:

Posta un commento